Anello Monti Lepini Orientali
Data Escursione: dal 22-10-2022 al 22-10-2022

Tabella Tecnica
Proposta da : NOITREK APS Associazione di Promozione Sociale
Tipologia :
Dislivello : 850 m
Ore : 6 ore
Difficoltà : E
Lunghezza : 10 km

Descrizione Partiremo per questo insolito percorso dal paese di Sgurgola vicino Morolo, fondata secondo la tradizione da Spartaco, il gladiatore trace che guidò la rivolta degli schiavi del 73-71 a.C. ma secondo altre fonti più probabilmente nacque al tempo delle invasioni barbariche, come rifugio delle popolazioni di Anagni, di Ferentino e di altri paesi dei dintorni vista la sua posizione protetta, tale da garantire il controllo della valle sottostante. Questo percorso è sempre molto panoramico verso tutta la Valle del Sacco proprio al di sotto in un bell'ambiente di bosco misto molto fitto. Ci troviamo nella zona orientale dei Monti Lepini poco conosciuta ricca di chiesette, eremi e rifugi creati dagli abitanti locali. Saliremo verso la Fonte San Leonardo nei pressi dell'Eremo di San Leonardo che visiteremo alla chiusura dell'anello, passeremo per le rovine di Santa Secondina e arriveremo sulla panoramica dorsale spartiacque di San Secondina con vista sul versante di Gorga sul versante opposto rispetto alla Valle del Sacco. Da qui in avvicinamento verso il rifugio Santa Maria che raggiungeremo in seguito, vedremo sullo sfondo in alto a destra la cima del Monte Filaro che si trova sulla cresta che conduce allo Sprone Maraoni. Arrivati ad un bivio continueremo per la cresta fino ad un altro bivio che divide il percorso per il Monte Filaro da quello che porta alla Madonnina Rava Santa Maria a circa 1000 metri di quota, che prenderemo per raggiungerla su uno sperone molto panoramico su tutta la Valle del Sacco e tutta la catena degli Appennini dai Castelli Romani, Cervia e Navegna, tutta la catena dei Simbruini e gli Ernici. La caratteristica di questo percorso e' la sua notevole panoramicità nonostante le quote modeste. Da qui dopo sosta pranzo proseguiremo il nostro anello passando per l'Eremo di San Leonardo per chiudere il nostro sentiero tornando al punto di partenza. Caratteristiche tecniche: Lunghezza: 10 km Dislivello: 850 metri Durata: 6 ore Difficoltà: E escursionistico non adatto per principianti ma può essere affrontato da chi è abbastanza allenato. Tipologia percorso: anello Appuntamento sul posto: Sgurgola ingresso paese ore 9,00 Per informazioni e prenotazioni: wa.me/+393473215279 Giuliano Della Posta guida AEV Evento riservato ai soci in regola con il tesseramento Federtrek e tessera obbligatoria che si può fare il giorno dell'escursione al costo di 15 euro con validità di 365 giorni dalla data di emissione. L'organizzazione dell'evento e il relativo contributo di partecipazione è competenza dell'accompagnatore che ne determina l'importo in funzione dell'impegno e delle difficoltà dell'escursione. Contributo di partecipazione 15 euro. Per le altre escursioni visitare il sito internet www.noitrek.it. Leggere attentamente le raccomandazioni di Federtrek visitando il sito internet www.federtrek.org per partecipare all'escursione in tutta sicurezza. Cosa portare: adeguato abbigliamento tecnico da trekking da montagna con giacca antivento e antipioggia, cambio da lasciare in auto e soprattutto buoni scarponi non usurati per fare l'escursione in sicurezza e propri farmaci personali abituali con antidolorifici da usare in caso di bisogno. Pranzo al sacco. Utili lacci per gli scarponi di ricambio in caso di rotture.

Accompagnatore1: AEV Della posta Giuliano
Cell: 3473215279


Accompagnatore2:
Cell:

Informazioni:

Nota: Si ricorda ai partecipanti che è obbligatoria l’esibizione della tessera FederTrek e la trascrizione del numero da parte degli accompagnatori. L’attività proposta può subire cambiamenti a discrezione degli accompagnatori per ragioni sicurezza e di opportunità per il gruppo, pertanto ogni tesserato è tenuto a rispettare le modalità di partecipazione stabilite dagli accompagnatori, seguendo le loro indicazioni. In caso contrario, verrà meno il rapporto di affidamento e, quindi, l’eventuale responsabilità verso chi sceglie percorsi o modalità differenti da quelle indicate.