UMBRIA: IL FOLIAGE NELLE TERRE DEL SAGRANTINO
Escursioni e degustazioni nelle colline di Montefalco. Rigeneranti camminate che tra vigneti e uliveti che virano nel periodo autunnale in tante sfumature di colore, uno spettacolo unico per gli amanti del “foliage”.
Data Escursione: dal 22-10-2022 al 23-10-2022

Tabella Tecnica
Proposta da : Associazione Camminatori Escursionisti Roma Associazione di Promozione Sociale -ACER APS
Tipologia :
Dislivello : m
Ore : ore
Difficoltà : E
Lunghezza : km

Descrizione week end sui sentieri della “Strada del Sagrantino”, che ci permetteranno di scoprire questo stupendo territorio, vocato alla produzione di celebri vini quali: il Sagrantino e il Rosso di Montefalco. Il periodo autunnale, subito dopo la vendemmia, ci regalerà i mille colori dei filari di vite che virano dal verde al rosso in tante sfumature di colore, uno spettacolo unico per gli amanti del “foliage”, che si unisce ai cupi colori dell’ulivo e sullo sfondo la possente catena appenninica. Visto che saremo circondati da vigneti a perdita d’occhio, non potremo fare a meno di una degustazione dei celebri vini per l’ora di cena presso la Tenuta di Rocca di Fabbri e nell’adiacente “Villa Subretia”, affascinante villa rurale d’epoca, e ora un raffinato hotel. I trekking sono di difficoltà medio-semplice. N.B. le escursioni e visite possono subire modifiche a seguito delle limitazioni sanitarie e climatiche. Il programma è puramente indicativo, sono possibili modifiche o variazioni. I posti sono limitati prenotate per tempo, per non correre il rischio di non trovare posto. Le prenotazioni verranno chiuse appena si raggiungerà il numero massimo di persone previste. Appuntamento: Sabato 22 ottobre, a Montefalco (un indirizzo più preciso verrà comunicato ai partecipanti prima della partenza). TRASPORTO(*): Auto proprie (l’autista non paga la benzina e l’autostrada) Per la divisione delle spese auto tra i passeggeri, si consiglia di applicare le tabelle ACI (€ 0,20 a Km ca – calcolo medio secondo il tipo di vettura e il numero dei passeggeri). PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: Per partecipare occorre verificare la disponibilità di posti chiamando l’accompagnatore. Successivamente effettuare il pagamento tramite l’agenzia: ITACASOLUZIONI SRL BY QUATTROVACANZE - iban IT42F0760103200001005897481. Nella causale inserire il codice: ACER2022MONTEFALCO e nome e cognome. AEV Mario Galassi 339 1177868

Accompagnatore1: AEV Galassi Mario
Cell: 3391177868


Accompagnatore2:
Cell:

Informazioni: La gita è riservata ai soci in regola con il tesseramento TESSERA FEDERTREK: obbligatoria: € 15 adulti, € 5 minori di anni 18 - N.B. si ricorda ai partecipanti che è obbligatoria l’esibizione della tessera e la trascrizione del numero. (COLORO CHE NON HANNO LA TESSERA, O È SCADUTA, DEVONO STAMPARE E COMPILARE IL MODULO CHE TROVATE AL SEGUENTE LINK: https://www.camminatoriescursionisti.it/wp-content/uploads/2021/11/Modulo-iscrizione-privacy-ACER-2022.pdf Contributo associativo di partecipazione alla gita sociale: € 20 per nr 2 gite, da corrispondere in loco e in contanti all’accompagnatore. Costi comprensivi delle spese di agenzia e organizzazione: € 95 e comprende: alloggio in mini-appartamento con angolo cottura, cena-degustazione con i vini prodotti dall’azienda, cestino per il pranzo di domenica, tassa di soggiorno, spese organizzative e amministrative, servizi di agenzia. Disponibile alloggio in camera singola: supplemento: € 10. Sono escluse: la colazione, biglietti visite museali non specificati, trasporti, spese extra non menzionate, altro da definire. Cosa portare: Scarpe e vestiario da trekking adeguato alla stagione, giacca antivento-antipioggia, torcia, acqua, bastoncini, mascherina, guanti, soluzione disinfettante.

Nota: Si ricorda ai partecipanti che è obbligatoria l’esibizione della tessera FederTrek e la trascrizione del numero da parte degli accompagnatori. L’attività proposta può subire cambiamenti a discrezione degli accompagnatori per ragioni sicurezza e di opportunità per il gruppo, pertanto ogni tesserato è tenuto a rispettare le modalità di partecipazione stabilite dagli accompagnatori, seguendo le loro indicazioni. In caso contrario, verrà meno il rapporto di affidamento e, quindi, l’eventuale responsabilità verso chi sceglie percorsi o modalità differenti da quelle indicate.