Raccontare è un bisogno inalienabile dell’uomo. Nel momento in cui iniziamo a raccontare qualcosa, in realtà fotografiamo attimi della nostra vita, rendendoli vivi, tangibili e fruibili anche in un tempo che non è il presente.

Che ne dite di trascorrere una giornata nel Parco Naturale di Vejo ad appena quindici minuti di auto dalla confusione e il traffico della capitale?

Una giornata speciale dove i protagonisti saranno 2, il trekking in una verde vallata con corsi d’acqua, ponticelli e tanti funghi e il Racconto.

Chi non ha mai provato o pensato di scrivere un racconto, un libro, un blog …..??
Oggi avrai l’occasione di imparare le tecniche per iniziare.

Porta con te carta e penna e la voglia di scrivere.

Monumenti unici ed eccezionali, talvolta perfettamente conservati, quasi a voler sfidare il tempo. Il borgo di Sutri è un piccolo gioiello nella Tuscia viterbese, passaggio di pellegrini e commercianti della via francigena. uno dei borghi più antichi che si snodano tra tumoli etruschi, fontane, chiese e viali nel bosco e giardini.

Camminare e ammirare la Chiesa di Santa Maria Assunta risalente al XII secolo e consacrata da papa Innocenzo III nel 1207. Poi abbiamo la Chiesa di San Francesco fondata proprio dal santo di Assisi nel 1222, quella di San Silvestro in stile romanico e San Sebastiano edificata prima del XIII secolo. Altre bellezze artistiche le possiamo ammirare visitando la Chiesa di San Rocco, la chiesa della Santissima Concezione del XVI secolo, la chiesa di Santa Maria del Tempio e la chiesa della Madonna del Parto.

il borgo fa parte del Parco Naturale Regionale Antichissima Città di Sutri, costituito da chiese, necropoli, la Villa Savorelli e l’Anfiteatro Romano. Accanto alle necropoli, una delle caratteristiche più peculiari del territorio di Sutri è costituita della presenza di numerosi ruderi, soprattutto medievali, sparsi ed isolati nelle campagne circostanti l’abitato.
Quasi ovunque si incontrano infatti, torri chiesette e resti di fortificazioni circondati da un alone di mistero, e spesso ritenuti dalla gente del posto covo di presenze spettrali. Un paesaggio davvero singolare questo, che ci ricorda altresì quanto dovette essere grande l’importanza di Sutri nel passato: uno scenario di eventi storici memorabili, che hanno lasciato il segno anche nelle curiose leggende che avvolgono questi luoghi.
Grande interesse archeologico riveste il suggestivo Anfiteatro Romano di Sutri. Un meraviglioso monumento, questo, di epoca romana che visiteremo tra un sentiero e l'altro.
Un itinerario di storia, distese di prato tutto in poche parole !

Cosa aspetti a portare la tua voglia di scrivere e lasciarti stupire dai paesaggi intorno a te.

La giornata si concluderà con la lettura dei vari racconti davanti una calda tazza di tè!

Ogni partecipante riceverà un libro come ricordo della giornata

Ti aspetto per questa fantastica esperienza!!!

CARATTERISTICHE ESCURSIONE
DIFFICOLTA’: T/E
SVILUPPO PERCORSO: Anello
DISLIVELLO: 150 m
LUNGHEZZA 10 km
DURATA: 7 h

ORA E LUOGO DELL’APPUNTAMENTO:
Ore 10.00 Anfiteatro di Sutri

PER PRENOTARE
Messaggio whatsapp 338 3144177 indicare nome, cognome, n° tessera Federtrek dei partecipanti.

ACCOMPAGNA
ATUV Cristina Marsan 338 3144177


COSA PORTARE e ABBIGLIAMENTO :
Pranzo al sacco e consigliati 1 litro d’acqua.
Abbigliamento comodo e adatto ad una escursione e alla permanenza in montagna, in natura o in città e di tutto quanto il partecipante ritenga aver bisogno.
Necessario un capo impermeabile da indossare all’occorrenza come strato più esterno protettivo. Scarpe da trekking. Consigliati i bastoncini telescopici.

QUOTE DI PARTECIPAZIONE:
Contributo associativo di partecipazione € 10,00 ( + 5 € con “Tessera Ordinaria” FederTrek, da esibire alla partenza. La partecipazione all’escursione è confermata solo dopo un contatto telefonico o l’invio di messaggi da parte degli accompagnatori.

AVVERTENZA: l’escursione può subire variazioni a discrezione degli accompagnatori, e gli stessi si riservano la facoltà di escludere dall’escursione chi non si presenta con l’attrezzatura richiesta. I partecipanti devono essere in buone condizioni fisiche, e non avere subito di recente traumi fisici. Per qualsiasi problema o dubbi, contattare l’accompagnatore

DISPOSIZIONI ANTI COVID-19
Importanti regole da rispettare per partecipare alle nostre escursioni in sicurezza riguardo il COVID-19 - Obbligatorio avere sempre con sé più di una mascherina e soluzione alcoolica disinfettante secondo le indicazioni COVID-19. In caso si sporcasse o si bagnasse, è importante avere delle mascherine di ricambio e non rimanere sprovvisti. - Essere autosufficiente per quanto riguarda cibo e acqua. - Vietato scambiarsi oggetti di qualsiasi tipo (cibo, bastoncini, cellulare, ecc.) - Durante la camminata, mantenere la distanza di sicurezza di almeno 2 metri di raggio (due braccia e poco più), per via della respirazione che si fa più profonda e vigorosa durante l’attività motoria. Indossare la mascherina in maniera adeguata nei momenti in cui non è possibile rispettare tali distanze, rallentando la camminata per garantire la giusta ossigenazione al proprio fisico - I partecipanti devono attenersi scrupolosamente alle indicazioni degli accompagnatori, pena la decadenza del rapporto di affidamento e l’eventuale responsabilità degli stessi - L’accompagnatore verificherà il rispetto delle condizioni di partecipazione all’inizio dell’escursione e potrà prendere decisioni insindacabili per il rispetto delle condizioni di sicurezza

Per favore leggi con attenzione le raccomandazioni di FederTrek per partecipare all’escursione in tutta sicurezza: http://www.federtrek.org/?p=3836#3n09i7t2r5e2k " />
 
RACCONTARE UN TREKKING : la magia delle parole camminando negli angoli di Sutri
Data Escursione: dal 03-12-2022 al 03-12-2022

Tabella Tecnica
Proposta da : DedaloTrek associazione di promozione sociale
Tipologia :
Dislivello : 150 m
Ore : 7 ore
Difficoltà : T
Lunghezza : 10 km

Descrizione

Raccontare è un bisogno inalienabile dell’uomo. Nel momento in cui iniziamo a raccontare qualcosa, in realtà fotografiamo attimi della nostra vita, rendendoli vivi, tangibili e fruibili anche in un tempo che non è il presente.

Che ne dite di trascorrere una giornata nel Parco Naturale di Vejo ad appena quindici minuti di auto dalla confusione e il traffico della capitale?

Una giornata speciale dove i protagonisti saranno 2, il trekking in una verde vallata con corsi d’acqua, ponticelli e tanti funghi e il Racconto.

Chi non ha mai provato o pensato di scrivere un racconto, un libro, un blog …..??
Oggi avrai l’occasione di imparare le tecniche per iniziare.

Porta con te carta e penna e la voglia di scrivere.

Monumenti unici ed eccezionali, talvolta perfettamente conservati, quasi a voler sfidare il tempo. Il borgo di Sutri è un piccolo gioiello nella Tuscia viterbese, passaggio di pellegrini e commercianti della via francigena. uno dei borghi più antichi che si snodano tra tumoli etruschi, fontane, chiese e viali nel bosco e giardini.

Camminare e ammirare la Chiesa di Santa Maria Assunta risalente al XII secolo e consacrata da papa Innocenzo III nel 1207. Poi abbiamo la Chiesa di San Francesco fondata proprio dal santo di Assisi nel 1222, quella di San Silvestro in stile romanico e San Sebastiano edificata prima del XIII secolo. Altre bellezze artistiche le possiamo ammirare visitando la Chiesa di San Rocco, la chiesa della Santissima Concezione del XVI secolo, la chiesa di Santa Maria del Tempio e la chiesa della Madonna del Parto.

il borgo fa parte del Parco Naturale Regionale Antichissima Città di Sutri, costituito da chiese, necropoli, la Villa Savorelli e l’Anfiteatro Romano. Accanto alle necropoli, una delle caratteristiche più peculiari del territorio di Sutri è costituita della presenza di numerosi ruderi, soprattutto medievali, sparsi ed isolati nelle campagne circostanti l’abitato.
Quasi ovunque si incontrano infatti, torri chiesette e resti di fortificazioni circondati da un alone di mistero, e spesso ritenuti dalla gente del posto covo di presenze spettrali. Un paesaggio davvero singolare questo, che ci ricorda altresì quanto dovette essere grande l’importanza di Sutri nel passato: uno scenario di eventi storici memorabili, che hanno lasciato il segno anche nelle curiose leggende che avvolgono questi luoghi.
Grande interesse archeologico riveste il suggestivo Anfiteatro Romano di Sutri. Un meraviglioso monumento, questo, di epoca romana che visiteremo tra un sentiero e l'altro.
Un itinerario di storia, distese di prato tutto in poche parole !

Cosa aspetti a portare la tua voglia di scrivere e lasciarti stupire dai paesaggi intorno a te.

La giornata si concluderà con la lettura dei vari racconti davanti una calda tazza di tè!

Ogni partecipante riceverà un libro come ricordo della giornata

Ti aspetto per questa fantastica esperienza!!!

CARATTERISTICHE ESCURSIONE
DIFFICOLTA’: T/E
SVILUPPO PERCORSO: Anello
DISLIVELLO: 150 m
LUNGHEZZA 10 km
DURATA: 7 h

ORA E LUOGO DELL’APPUNTAMENTO:
Ore 10.00 Anfiteatro di Sutri

PER PRENOTARE
Messaggio whatsapp 338 3144177 indicare nome, cognome, n° tessera Federtrek dei partecipanti.

ACCOMPAGNA
ATUV Cristina Marsan 338 3144177


COSA PORTARE e ABBIGLIAMENTO :
Pranzo al sacco e consigliati 1 litro d’acqua.
Abbigliamento comodo e adatto ad una escursione e alla permanenza in montagna, in natura o in città e di tutto quanto il partecipante ritenga aver bisogno.
Necessario un capo impermeabile da indossare all’occorrenza come strato più esterno protettivo. Scarpe da trekking. Consigliati i bastoncini telescopici.

QUOTE DI PARTECIPAZIONE:
Contributo associativo di partecipazione € 10,00 ( + 5 € con “Tessera Ordinaria” FederTrek, da esibire alla partenza. La partecipazione all’escursione è confermata solo dopo un contatto telefonico o l’invio di messaggi da parte degli accompagnatori.

AVVERTENZA: l’escursione può subire variazioni a discrezione degli accompagnatori, e gli stessi si riservano la facoltà di escludere dall’escursione chi non si presenta con l’attrezzatura richiesta. I partecipanti devono essere in buone condizioni fisiche, e non avere subito di recente traumi fisici. Per qualsiasi problema o dubbi, contattare l’accompagnatore

DISPOSIZIONI ANTI COVID-19
Importanti regole da rispettare per partecipare alle nostre escursioni in sicurezza riguardo il COVID-19 - Obbligatorio avere sempre con sé più di una mascherina e soluzione alcoolica disinfettante secondo le indicazioni COVID-19. In caso si sporcasse o si bagnasse, è importante avere delle mascherine di ricambio e non rimanere sprovvisti. - Essere autosufficiente per quanto riguarda cibo e acqua. - Vietato scambiarsi oggetti di qualsiasi tipo (cibo, bastoncini, cellulare, ecc.) - Durante la camminata, mantenere la distanza di sicurezza di almeno 2 metri di raggio (due braccia e poco più), per via della respirazione che si fa più profonda e vigorosa durante l’attività motoria. Indossare la mascherina in maniera adeguata nei momenti in cui non è possibile rispettare tali distanze, rallentando la camminata per garantire la giusta ossigenazione al proprio fisico - I partecipanti devono attenersi scrupolosamente alle indicazioni degli accompagnatori, pena la decadenza del rapporto di affidamento e l’eventuale responsabilità degli stessi - L’accompagnatore verificherà il rispetto delle condizioni di partecipazione all’inizio dell’escursione e potrà prendere decisioni insindacabili per il rispetto delle condizioni di sicurezza

Per favore leggi con attenzione le raccomandazioni di FederTrek per partecipare all’escursione in tutta sicurezza: http://www.federtrek.org/?p=3836#3n09i7t2r5e2k

Accompagnatore1: AEV Giuliani Stefano
Cell: 3355690543


Accompagnatore2: ATUV marsan cristina
Cell: 3383144177

Informazioni:

Nota: Si ricorda ai partecipanti che è obbligatoria l’esibizione della tessera FederTrek e la trascrizione del numero da parte degli accompagnatori. L’attività proposta può subire cambiamenti a discrezione degli accompagnatori per ragioni sicurezza e di opportunità per il gruppo, pertanto ogni tesserato è tenuto a rispettare le modalità di partecipazione stabilite dagli accompagnatori, seguendo le loro indicazioni. In caso contrario, verrà meno il rapporto di affidamento e, quindi, l’eventuale responsabilità verso chi sceglie percorsi o modalità differenti da quelle indicate.