Cammino di Santiago: GALICIA
Cammino Primitivo – 10 Giorni
Data Escursione: dal 23-08-2020 al 01-09-2020

Tabella Tecnica
Proposta da : Ogniquota
Tipologia :
Dislivello : m
Ore : ore
Difficoltà : E/EE
Lunghezza : 25 km

Descrizione Partendo dalle selvagge montagne delle Asturie ci sposteremo verso la Galizia, dove le dure asperità lasceranno spazio a percorsi decisamente più tranquilli, anche se sempre “movimentati” da continui saliscendi, tra boschi di eucalipti e piccoli paesi immersi nella natura, fino ad arrivare alla suggestiva Cattedrale di Santiago. Saremo sul “Cammino Primitivo”, il primo ad essere percorso dopo il ritrovamento della tomba di San Giacomo. Un viaggio al di fuori del tempo, respirando l'aria d’intensa spiritualità che sempre avvolge il Cammino di Santiago, con la consapevolezza di contemplare il paesaggio che videro i pellegrini medievali, perché quei luoghi selvaggi e primitivi, anche se attraversati da un numero crescente di turisti, per taluni aspetti sono rimasti immutati… per maggiori info vedi : 🔰🔰🔰🔰🔰🔰🔰🔰🔰🔰🔰🔰🔰🔰🔰🔰🔰🔰🔰 ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------ http://www.ogniquota.it/locandine/OQ_034_200823_S_Santiago_Galicia.pdf

Accompagnatore1: AEV Consiglio Marco
Cell: 3497759959


Accompagnatore2: AEV Marsili Dante
Cell: 3382664381

Informazioni: Alloggio in Hotel e Pensioni in camere doppie. Si proverà anche l'esperienza dei veri pellegrini, alloggiando 2 notti nelle strutture tipiche riservate per la loro accoglienza, chiamate “Albergues” (Camerate con più letti).

Nota: Si ricorda ai partecipanti che è obbligatoria l’esibizione della tessera FederTrek e la trascrizione del numero da parte degli accompagnatori. L’attività proposta può subire cambiamenti a discrezione degli accompagnatori per ragioni sicurezza e di opportunità per il gruppo, pertanto ogni tesserato è tenuto a rispettare le modalità di partecipazione stabilite dagli accompagnatori, seguendo le loro indicazioni. In caso contrario, verrà meno il rapporto di affidamento e, quindi, l’eventuale responsabilità verso chi sceglie percorsi o modalità differenti da quelle indicate.