LE PASSEGGIATE VERDI DEL GIOVEDÌ, OGGI ANDIAMO A... APPIA ANTICA – REGINA VIARUM 3° TRATTO: DA VIA DELL'AEROSCALO A FRATTOCCHIE
Partiremo da Via dell'Aeroscalo e arriveremo a Frattocchie… con sorpresa finale!!!
Data Escursione: dal 16-01-2020 al 16-01-2020

Tabella Tecnica
Proposta da : Associazione Camminatori Escursionisti Roma-ACER
Tipologia :
Dislivello : m
Ore : 3 ore
Difficoltà : T
Lunghezza : 7 km

Descrizione La costruzione della Via Appia, iniziata dal censore Appio Claudio Ceco nel 312 a.C. ha segnato la conquista romana dell’Italia meridionale e aperto la via per il Mediterraneo attraverso il porto di Brindisi. Fu un’opera ingegneristica enorme, progettata per consentire rapidi e comodi spostamenti verso diverse destinazioni. Lastricata con i basoli: la pietra lavica del Vulcano Laziale, la sede carrabile era larga circa 4 metri, in modo da consentire il passaggio di due carri; ai lati erano in marciapiedi per il traffico pedonale. L’Appia ha rappresentato l’arteria stradale più importante del mondo romano meritando l’appellativo di Regina Viarum, attribuitole dal poeta Stazio nel I sec. d.C.. Partiremo da Via dell'Aeroscalo e arriveremo a Frattocchie… con sorpresa finale!!!

Accompagnatore1: AEV Volpati Piera
Cell: 342 8576000


Accompagnatore2:
Cell:

Informazioni: La gita è riservata ai soci in regola con il tesseramento TESSERA FEDERTREK: obbligatoria: € 15 adulti, € 5 minori di anni 18 - N.B. si ricorda ai partecipanti che è obbligatoria l’esibizione della tessera e la trascrizione del numero. CONTRIBUTO ASSOCIATIVO DI PARTECIPAZIONE: 5 €; gratuito minori di 18 anni COSA PORTARE: Scarpe e vestiario da trekking, mantellina, torcia, borraccia, bastoncini APPUNTAMENTO: ore 9,00 Stazione Metro B Laurentina ore 9,30 Via dell'Aeroscalo, incrocio Via Appia Antica ARRIVO: Metro A Anagnina-Metro B Laurentina

Nota: Si ricorda ai partecipanti che è obbligatoria l’esibizione della tessera FederTrek e la trascrizione del numero da parte degli accompagnatori. L’attività proposta può subire cambiamenti a discrezione degli accompagnatori per ragioni sicurezza e di opportunità per il gruppo, pertanto ogni tesserato è tenuto a rispettare le modalità di partecipazione stabilite dagli accompagnatori, seguendo le loro indicazioni. In caso contrario, verrà meno il rapporto di affidamento e, quindi, l’eventuale responsabilità verso chi sceglie percorsi o modalità differenti da quelle indicate.