LE PASSEGGIATE VERDI DEL GIOVEDÌ, OGGI ANDIAMO A... PARCO DI VEIO: ISOLA FARNESE -PIAZZA D'ARMI- VIA DEL PRATO DELLA CORTE
Partendo dall'antico Borgo di Isola Farnese, passeremo per la caratteristica cascata “La Mola” e seguiremo il sentiero che ci porterà alle rovine della storica Veio. Bel percorso ad anello ci permetterà di ammirare natura, paesaggio e reperti storici unici nel loro genere.
Data Escursione: dal 12-12-2019 al 12-12-2019

Tabella Tecnica
Proposta da : Associazione Camminatori Escursionisti Roma-ACER
Tipologia :
Dislivello : 100 m
Ore : 3 ore
Difficoltà : T
Lunghezza : 8 km

Descrizione Il Parco Naturale Regionale di Veio si estende per 14984 ettari tra la Flaminia e la Cassia. Istituito nel 1997 comprende il cosiddetto Agro Veientano, un territorio dove le componenti naturalistiche e storico-culturali si fondono in un paesaggio di particolare valore. Partendo dall'antico Borgo di Isola Farnese, passeremo per la caratteristica cascata “La Mola” e seguiremo il sentiero che ci porterà alle rovine della storica Veio località Piazza d'Armi. La città di Veio è stata antagonista della città di Roma per il controllo della riva Destra del fiume Tevere. Passando poi per Via del Prato della Corte torneremo al Borgo di Isola Farnese. Il bel percorso ad anello ci permetterà di ammirare natura, paesaggio e reperti storici unici nel loro genere.

Accompagnatore1: AEV Iannello Roberto
Cell: 377 1525183


Accompagnatore2: AEV Vicentini Nadia
Cell: 333 5921522

Informazioni: La gita è riservata ai soci in regola con il tesseramento TESSERA FEDERTREK: obbligatoria: € 15 adulti, € 5 minori di anni 18 - N.B. si ricorda ai partecipanti che è obbligatoria l’esibizione della tessera e la trascrizione del numero. CONTRIBUTO ASSOCIATIVO DI PARTECIPAZIONE: 5 €; gratuito minori di 18 anni COSA PORTARE: Scarpe e vestiario da trekking, mantellina, torcia, borraccia, bastoncini APPUNTAMENTI: ore 8,30 Metro B Piramide Ple Ostiense - ore 9.30 Stazione La Storta ARRIVO: P.le Ostiense Metro B Piramide

Nota: Si ricorda ai partecipanti che è obbligatoria l’esibizione della tessera FederTrek e la trascrizione del numero da parte degli accompagnatori. L’attività proposta può subire cambiamenti a discrezione degli accompagnatori per ragioni sicurezza e di opportunità per il gruppo, pertanto ogni tesserato è tenuto a rispettare le modalità di partecipazione stabilite dagli accompagnatori, seguendo le loro indicazioni. In caso contrario, verrà meno il rapporto di affidamento e, quindi, l’eventuale responsabilità verso chi sceglie percorsi o modalità differenti da quelle indicate.