Grand Tour degli Acquedotti In collaborazione con il Parco dell’Appia Antica.
Lo spettacolare trekking ad anello di Inforidea per gli appassionati di storia, archeologia, natura
Data Escursione: dal 27-10-2019 al 27-10-2019

Tabella Tecnica
Proposta da : Inforidea Idee in Movimento
Tipologia :
Dislivello : 0 m
Ore : 6 ore
Difficoltà : T/E
Lunghezza : 15 km

Descrizione Grand Tour degli Acquedotti In collaborazione con il Parco dell’Appia Antica. Lo spettacolare trekking ad anello di Inforidea per gli appassionati di storia, archeologia, natura che dall’area dei Sette Acquedotti percorre l’asse dell’Appia Antica per poi inoltrarsi nella campagna romana della Caffarella e nel Parco di Tor Fiscale. Un percorso affascinante celebrato dai viaggiatori del Grand Tour ricco di antiche tracce, sepolcri, ville e scorci spettacolari. Appuntamento ore 9:15 uscita Metro A Cinecittà (ingresso Studi) - Partenza ore 9:30. Difficoltà: TE per tutti. Intera giornata con arrivo a S. Policarpo in prossimità della fermata Metro A Giulio Agricola. Pranzo al sacco. Contributo 8 euro (Carta Amici del Parco) Info/prenotazioni AEV Riccardo Virgili 392 6875973 rvirgili@gmail.com ATUV Stefano Baldassarre 348 3072144 stefano.baldassarre.art@gmail.com

Accompagnatore1: AEV Virgili Riccardo
Cell: 3926875973


Accompagnatore2:
Cell:

Informazioni: Difficoltà: TE per tutti. Intera giornata con arrivo a S. Policarpo in prossimità della fermata Metro A Giulio Agricola. Pranzo al sacco. Contributo 8 euro (Carta Amici del Parco) Info/prenotazioni AEV Riccardo Virgili 392 6875973 rvirgili@gmail.com ATUV Stefano Baldassarre 348 3072144 stefano.baldassarre.art@gmail.com

Nota: Si ricorda ai partecipanti che è obbligatoria l’esibizione della tessera FederTrek e la trascrizione del numero da parte degli accompagnatori. L’attività proposta può subire cambiamenti a discrezione degli accompagnatori per ragioni sicurezza e di opportunità per il gruppo, pertanto ogni tesserato è tenuto a rispettare le modalità di partecipazione stabilite dagli accompagnatori, seguendo le loro indicazioni. In caso contrario, verrà meno il rapporto di affidamento e, quindi, l’eventuale responsabilità verso chi sceglie percorsi o modalità differenti da quelle indicate.