Prime miglia dell’Appia Antica: con imperatori, santi, generali, cardinali e nobildonne
In Collaborazione Parco Appia Antica
Data Escursione: dal 28-09-2019 al 28-09-2019

Tabella Tecnica
Proposta da : Inforidea Idee in Movimento
Tipologia :
Dislivello : 0 m
Ore : 5 ore
Difficoltà : T
Lunghezza : 4 km

Descrizione Prime miglia dell’Appia Antica: con imperatori, santi, generali, cardinali e nobildonne In collaborazione con il Parco dell’Appia Antica È solamente il primo tratto della Regina Viarum ma rappresenta un concentrato di storia, archeologia, mito e bellezza unico al mondo. Dal Circo Massimo alle Terme di Caracalla, dalla maestosa Porta S. Sebastiano fino al Mausoleo di Cecilia Metella incontreremo sul nostro cammino le tracce di uomini e donne straordinari e quelle dei semplici viandanti. Ma non solo: apriremo le porte della Casina del Cardinal Bessarione, la villa extraurbana gioiello rinascimentale per poi fare una sosta alla Cartiera Latina - sede del Parco - per vedere la mostra “Dall’alto in basso” degli allievi della scuola di fotografia della nostra associazione. Appuntamento ore 13:45 uscita Metro B Circo Massimo, lato FAO - Partenza ore 14:00. Percorso in 12 tappe. Intero pomeriggio con arrivo in via di Cecilia Metella (navetta urbana per l.go dei Colli Albani, Metro A). Acqua e cibo propri. Info/prenotazioni ATUV Stefano Baldassarre 348 3072144 stefano.baldassarre.art@gmail.com

Accompagnatore1: ATUV Baldassarre Stefano
Cell: 348 307 2144


Accompagnatore2:
Cell:

Informazioni: Appuntamento ore 13:45 uscita Metro B Circo Massimo, lato FAO - Partenza ore 14:00. Percorso in 12 tappe. Intero pomeriggio con arrivo in via di Cecilia Metella (navetta urbana per l.go dei Colli Albani, Metro A). Acqua e cibo propri. Info/prenotazioni ATUV Stefano Baldassarre 348 3072144 stefano.baldassarre.art@gmail.com

Nota: Si ricorda ai partecipanti che è obbligatoria l’esibizione della tessera FederTrek e la trascrizione del numero da parte degli accompagnatori. L’attività proposta può subire cambiamenti a discrezione degli accompagnatori per ragioni sicurezza e di opportunità per il gruppo, pertanto ogni tesserato è tenuto a rispettare le modalità di partecipazione stabilite dagli accompagnatori, seguendo le loro indicazioni. In caso contrario, verrà meno il rapporto di affidamento e, quindi, l’eventuale responsabilità verso chi sceglie percorsi o modalità differenti da quelle indicate.